Amazzonia: La scomparsa del Polmone del Mondo

Andare in basso

Amazzonia: La scomparsa del Polmone del Mondo

Messaggio  Domsky il Mer Ott 01, 2008 3:22 pm



Negli ultimi trent’anni, in Amazzonia, sono stati rasi al suolo per sempre 750 mila chilometri quadrati di foresta, un’area pari a due volte e mezzo quella dell’Italia.

A questi link reportages del Corriere dall'Amazzonia

http://www.corriere.it/Esteri/2008/Amazzonia/amazzonia_introduzione_a691ce30-76af-11dd-9747-00144f02aabc.shtml

http://www.corriere.it/Esteri/2008/Amazzonia/amazzonia-focus-video_27f52934-8896-11dd-ae52-00144f02aabc.shtml

Penso sia un problema di sovrappopolazione, il Brasile è il quinto paese più popolato del mondo, con uno dei tassi di crescita demografica più alti del mondo.

Se la popolazione cresce, crescono le città e diminuiscono le coltivazioni, e quindi vengono tagliate le foreste per fare spazio a nuove coltivazioni.

Con un Brasile abitato da 50 milioni di persone non ci sarebbe nessun problema.

POPOLAZIONE IN BRASILE x 1.000
1995 163,544
2005 188,993
2008 196,343
2015 212,346
2025 231,887

Domsky
Admin

Messaggi : 159
Data d'iscrizione : 30.09.08

Visualizza il profilo http://sovrappopolazione.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum