La vita in comunità autosufficienti in alternativa all'isolamento e alla povertà

Andare in basso

La vita in comunità autosufficienti in alternativa all'isolamento e alla povertà

Messaggio  Domsky il Gio Ott 09, 2008 8:51 am

Pensa a 50 individui isolati con 50 contratti luce, gas, acqua, spazzatura, telefono, internet, spese condominiali, mutuo, rate, tutti senza un lavoro con una macchina a testa. E pensa ad un solo contratto per tutti e ad un lavoro nella comunità con un paio o tre di macchine e un pulmino fra tutti.

Si parla tanto di crisi economica dovuta alla scarsità di materie prime, cioè che non sarà possibile fornire a tutti in futuro beni di lusso pregiati compreso casa, macchina ed elettrodomestici, ma allora come fare?

La soluzione secondo me è la vita di comunità.

Diversamente non riesco a vedere come potranno essere soddisfatti i bisogni di tutti con la scarsità di materie prime, con l'assenza di lavoro e di reddito.

In America ed in Africa usano il metodo degli homeless, la gente vive per strada, in favelas e ci sono milioni e milioni di barboni.

Una volta c'erano i conventi in cui si rifugiavano migliaia e migliaia di individui.

Se preferite si può usare l'immagine del kibbutz.

Se non verranno costruite centinaia di comunità per accogliere gli individui in difficoltà inevitabilmente si dovranno costruire galere perchè la gente cercherà in ogni modo di trovare espedienti per sopravvivere e la polizia reprimerà il malcontento.

Per voi? Quale futuro?

Ci sarà lavoro per tutti?

Meglio le comunità o le galere?

Domsky
Admin

Messaggi : 159
Data d'iscrizione : 30.09.08

Visualizza il profilo http://sovrappopolazione.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Comunità per persone libere o galere?

Messaggio  Domsky il Dom Ott 12, 2008 6:13 am

Per me o verranno fatte comunità per persone libere come astronavi in cui uno sale si predispone alla vita in comune suddividendo le spese, gli oggetti, le mansioni, o verranno costruite sempre più galere per mettere i disoccupati, i single, gli emigrati, i poveracci che da soli non ce la fanno.

Mi piace l'immagine dell'astronave: invece che 1000 case per 1000 persone con 1000 lavatrici, 1000 macchine, 1000 televisori, 1000 fornelli, 1 sola casa astronave per tutti e 1000 con 1 lavanderia in comune, 1 mensa, 1 parco macchine. Si risolverebbero alla radice i problemi del controllo, della scarsità di risorse, dell'inquinamento, del consumismo, dell'isolamento.

Ma invece la popolazione continuerà a crescere, l'essere umano si spargerà sempre di più sul territorio distruggendo tutto e ci saranno sempre più guerre, catastrofi, violenza, criminalità, emarginazione, isolamento, emigrazione, ed invece che comunità per persone libere verranno costruite galere.

Per voi?

Meglio le comunità o le galere?

Domsky
Admin

Messaggi : 159
Data d'iscrizione : 30.09.08

Visualizza il profilo http://sovrappopolazione.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum